cover

Un noir d’autore nel mondo della scienza del Cinquecento

Un personaggio pericolosamente in bilico tra il bene e il male

Bompiani, Collana Narratori Italiani, Pagine 317, Prezzo € 16,00

Giovanni Crollio è l’unico figlio maschio di una famiglia di farmacisti del Cinquecento.  A poco più di 16 anni lascia Serana, villaggio dell’Alta Val Susa, per studiare medicina a Padova. All’università assiste alle lezioni di Vesalio, il più grande anatomista dell’epoca, e diventa assistente di Corvinus, un medico spregiudicato e brillante che ha rinunciato alla vita accademica per dedicarsi a esperimenti poco ortodossi. Tra autopsie di corpi rubati nei cimiteri e dissezioni per svelare il funzionamento del cuore umano, si compie anche l’educazione sentimentale di Giovanni che, a casa del maestro, si innamora di Aurora, una cortigiana muta. È l’inizio di una rocambolesca avventura nei segreti della scienza e nelle malìe dell’amore.

Per sopperire al continuo bisogno di cadaveri, Giovanni e Corvinus si arruolano come chirurghi militari e, ormai schiavi della loro sete di conoscenza, abbandonano ogni scrupolo morale. Sullo sfondo degli assedi e battaglie che sconvolgono l’Italia del 1500, si intrecciano macabri esperimenti scientifici e furori bellici.
Alla fine della guerra, Giovanni torna a casa per esercitare come medico di paese, ma ormai i metodi di Corvinus fanno parte di lui a tal punto che gli sarà molto difficile abbandonare gli esperimenti del maestro.